Online reporting | Login | Not registered? Ask now!

Versione Italiano | English Version

5T Polymorphism of CFTR gene - CAVD

Male Infertility
5T Polymorphism of CFTR gene - CAVD
 
Una caratteristica ricorrente tra i maschi con Fibrosi Cistica è l’infertilità, che si associa alla patologia ostruttiva e spesso all’agenesia bilaterale congenita dei vasi deferenti (CBAVD). Questo difetto costituisce circa il 15% delle cause di sterilità maschile che nel 80% dei casi è riconducibile a mutazioni di del gene CFTR . Alcune di queste mutazioni come R117H, N1303K e G551D sono molto comuni nei pazienti con CBAVD, in associazione alla D F508, che è presente in eterozigoti nel 57% di pazienti maschi. E’ stata anche dimostrata una correlazione tra questa malformazione e una variante allelica polimorfa del gene CFTR, conosciuta come polimorfismo 5T, che mostra una frequenza nei CBAVD circa 4- 6 volte superiore rispetto alla popolazione generale. Il polimorfismo consiste in una regione di polipirimidine (polyT) di lunghezza variabile all’interno dell’introne 8 del gene CFTR. La variabilità si manifesta sotto forma di tre alleli, chiamati 5T, 7T, 9T, a seconda del numero di timine presenti. In particolare, l’allele 5T è associato ai cromosomi mutati dei maschi con CBAVD. Questo polimorfismo intronico regola il meccanismo molecolare del processo di maturazione dell’RNA messaggero (mRNA) e quindi la quantità di trascritto CFTR all’interno della cellula. La presenza di un allele 5T si accompagna ad una sintesi di mRNA che manca dell 'esone 9 (ex9-) per il 90%, l 'assetto 7T presenta il 25% di mRNA ex9- mentre in quello 9T il 90% dell 'mRNA è normale. Si ipotizza che una quantità ridotta di mRNA provochi questa forma incompleta o variante di FC, che viene trasmessa da genitori eterozigoti.