Online reporting | Login | Not registered? Ask now!

Versione Italiano | English Version

Press Coverage

Date: 8/11/2008

LA DIAGNOSI PRE-CONCEPIMENTO DIMOSTRA CHE LA LEGGE 40 HA RAGIONE

Carlo Casini presidente del Movimento per la vita interviene sulla notizia della nascita della prima bambina nata dopo una diagnosi genetica pre-impianto: «Ancora una volta si dimostra che quando la scienza e la ricerca rispettano i valori etici fondamentali, in particolare come nel caso in esame, la vita e la dignità di tutti, figli concepiti e non ancora nati compresi, si progredisce molto più rapidamente. «La diagnosi pre-impianto per scoprire l’embrione sano è disposta ad uccidere molti altri embrioni non solo malati ma anche sani; la diagnosi pre-concepimento non distrugge nessun essere umano ed è in grado di prevenire non poche malattie ereditarie. E’ evidente che senza la legge 40 ed il suo tentativo di trovare un punto di equilibrio tra i desideri degli adulti di avere un figlio ed il riconoscimento del diritto alla vita del concepito le nuove tecniche applicative non ci sarebbero state. La ricerca» conclude Casini «si sarebbe “seduta” senza cercare strade nuove e più rispettose dell’uomo»