Online reporting | Login | Not registered? Ask now!

Versione Italiano | English Version

Press Coverage

Date: 29/2/2008

Gravidanza dopo test genetico non su embrione

.:: il Giornale di Rieti::. - attualita: Gravidanza dopo test genetico non su embrione

Questa testata aderisce all'

ANSO

 
 

Cerca una notizia:

 

Rieti, un piano per la Protezione Civile e prevenzione incendi

In pubblicazione il bando per un piano Comunale di Protezione Civile e di Prevenzione Incendi

01/03/2008 13:47 

 

Sabina, esci dalla quotidianità

In cinque scatti da scegliere la pubblicità del Gal su Roma

01/03/2008 13:22 

 

Lavoro,Confindustria, Cgil, Cisl e Uil: insieme sulla sicurezza

Publio Scipioni

Fondimpresa stanzia 12 milioni di euro per la formazione continua

29/02/2008 19:46 

 
 

   

 

 

Gravidanza dopo test genetico non su embrione

   


virgolette

La donna è di Rieti ed è alla sua seconda gravidanza


dalla Redazione
venerdì 29 febbraio 2008


E’ stata ottenuta la prima gravidanza in seguito all' analisi genetica condotta sugli ovuli prima del concepimento anziché sull' embrione, per evitare la trasmissione al feto di una malattia ereditaria. La donna è al terzo mese di gravidanza e il feto è sano, come ha confermato anche l'analisi dei villi coriali. Il risultato è stato presentato oggi a Roma dal biologo Francesco Fiorentino, direttore del laboratorio “Genoma” e dal direttore del centro di procreazione assistita dello European hospital, Ermanno Greco.

«L'affidabilità della diagnosi preconcepimento è analoga a quella della diagnosi preimpianto sugli embrioni» ha detto Fiorentino nella conferenza stampa e per Greco si tratta del «primo caso intelligente di recupero di spazzatura biologica». L'analisi genetica preconcepimento viene infatti condotta su una struttura chiamata globulo polare: è il nucleo che viene prodotto quando avviene l'ovulazione e che contiene in modo speculare il patrimonio genetico della donna.

E’ racchiuso tra il nucleo e la membrana dell' ovocita e viene naturalmente espulso nel processo di maturazione. Analizzando il patrimonio genetico racchiuso in questo nucleo-specchio, è possibile, secondo Fiorentino «diagnosticare fino al 95% della casistica raccolta dal suo centro in 10 anni di attività e che considera abbastanza vasta da essere rappresentativa».

La donna che ha avuto la prima gravidanza dopo la diagnosi preconcepimento è di Rieti ed è portatrice della malattia di Charcot-Marie-Tooth. Questa è la sua seconda gravidanza: ha infatti una bambina nata cinque anni fa in seguito alla diagnosi preimpianto, eseguita sempre da Greco e Fiorentino. Dopo la legge 40, per avere una seconda gravidanza si è rivolta all' estero ma senza successo.

invia l'articolo

   
 

Politica | Attualità | Cronaca | Cultura | 10 righe | Interviste | Costume | Libri | Sport | Turismo | Ristoranti | Motori | Cinema | Invia articolo
Stampa Pdf | Segnala notizia | Forum | Tutto città | Appuntamenti | Newletter | Sondaggi | RSS | Redazione | Photogallery | Video | Scivici

 

fai di ilgiornaledirieti.it la homepage            aggiungi ilgiornaledirieti.it ai preferiti

:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2008  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori